ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

giovedì, 31 ottobre, 2013

http://www.antenna3.tv/2013/10/31/per-favore-professoressa-ci-risparmi-lezioni-di-morale-risposta-di-assindustria-a-emilia-fazzi-contigli/

Mediavideo Antenna3

“Per favore, professoressa, ci risparmi lezioni di morale!” Risposta di Assindustria a Emilia Fazzi Contigli

di  Redazione web

fazzi contigli emiliaPer favore, professoressa, ci risparmi lezioni di morale!

Toni sprezzanti come quelli usati nelle recenti dichiarazioni da Emilia Fazzi Contigli sul mondo delle cave non si addicono ad una signora che invece tutti vorremmo ricordare come un primo cittadino sobrio ed equilibrato. La comunità alla quale l’ex sindaco oggi,  con buona dose di ingratitudine, rimprovera “indifferenza” e “scarso senso civico” è la stessa che non molto tempo fa le ha affidato le chiavi della città per cinque anni.

Se scendesse per un attimo dalla sua torre fantastica di pochi  eroi e tanti malvagi,  si accorgerebbe che di marmo si parla costantemente nei  lavori del Consiglio Comunale, nelle cronache nei giornali, nelle battaglie sindacali e negli eventi culturali; che la comunità di Carrara è viva, non fa finta di non sapere e  non si è affatto tappata le orecchie.

Da  una professoressa che per anni e anni ha educato generazioni di giovani e’  difficile accettare l’uso disinvolto delle invettive, la ricostruzione distorta dei fatti,  le accuse generiche, lo spirito manicheo e l’eccessiva auto indulgenza: “io ho fatto, la mia amministrazione ha costruito,  ma poi sono arrivati i cattivi”. No, cara professore, non è da educatore gettare fango indistintamente sulle cave,  additare genericamente “poche famiglie”, criticare quelli che prima e dopo di Lei hanno amministrato la città. A plasmare i valori che albergano nelle comunità (oltre agli educatori) sono,  in primo luogo, proprio gli amministratori pubblici con il loro esempio e le loro condotte, e chi semina vento, dalle cattedre scolastiche come dalle dichiarazioni sulle cronache, non educa ma alimenta tempeste.

La signora Fazzi Contigli ha certamente scritto un capitolo importante del complesso sforzo di dare un assetto normativo al settore marmo; è stata in questo interprete dello spirito del tempo; nel suo regolamento, come in tutti gli atti amministrativi, ci sono elementi positivi ed elementi negativi.  Se vuole davvero contribuire a riscrivere le regole metta da parte la sua vecchia matita rossa e blu!

ore: 17:54 | 

comments powered by Disqus