ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

mercoledì, 16 ottobre, 2013

http://www.antenna3.tv/2013/10/16/via-l%e2%80%99amianto-dal-tetto-dell%e2%80%99itis-meucci-un-milione-di-euro-per-il-progetto-esecutivo-della-provincia-di-massa-carrara-si-interverra-anche-sul-tetto-dell%e2%80%99officina/

Mediavideo Antenna3

Via l’amianto dal tetto dell’Itis Meucci Un milione di euro per il progetto esecutivo della Provincia di Massa Carrara: si interverrà anche sul tetto dell’officina

di  Redazione web

meucci itisGiungendo al quarto posto della graduatoria regionale (sui 58 approvati dei 104 presentati) il progetto esecutivo della Provincia di Massa-Carrara per la rimozione del tetto in amianto dall’edificio dell’Itis Meucci e il rifacimento della copertura dello stesso edificio e della vicina officina si è aggiudicato il finanziamento massimo ammissibile di 1 milione di euro previsto sulla base del famoso “decreto del fare” del giugno scorso. In pratica al progetto della Provincia è stato assegnato 1/10 del finanziamento complessivo attribuito alla Regione Toscana (10 milioni di euro), con il quale saranno coperti i costi di 34 dei 58 progetti approvati).

I tempi erano davvero stretti: infatti il decreto del 21 giugno 2013, convertito poi in legge il 9 agosto, fissava al 15 settembre il termine ultimo per la presentazione alle regioni dei progetti esecutivi e cantierabili da parte degli enti locali. Si pensi che l’avviso della Regione Toscana per la formazione della graduatoria era datato 2 settembre 2013.

Tutto ha preso le mosse dal decreto del fare che metteva a disposizione una somma complessiva di 100 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2014 al 2016 per un piano di interventi di messa in  sicurezza degli  edifici scolastici.  Successivamente la legge di approvazione ha previsto che lo stanziamento complessivo per il  2014 fosse di 150 milioni per attuare  misure  urgenti  in   materia   di riqualificazione  e  di  messa   in   sicurezza   delle   istituzioni scolastiche statali, “con particolare riferimento a quelle in  cui  è stata censita  la  presenza  di  amianto”.

I tempi per passare dal dire al fare adesso li detta la stessa legge: il finanziamento verrà assegnato sulla base di un decreto del ministero dell’Istruzione, mentre per le procedure è previsto che i sindaci e i presidenti  delle  province (per la nostra il commissario straordinario)   operino in qualità di commissari governativi, con poteri  derogatori rispetto alla normativa vigente, che saranno definiti con decreto del Presidente del Consiglio  dei  ministri.

ore: 12:43 | 

comments powered by Disqus