ore:  14:59 | allerta codice giallo per rischio temporali forti dalle ore 00:00 fino alle ore 14.00 di Domenica 1 agosto 2021., mareggiate dalle ore 15,00 alle 23,59 di Domenica 1 Agosto 2021

ore:  14:13 | allerta colore giallo per temporali forti a partire dalle ore 00.00 Martedì, 27 Luglio alle ore 18.00 Martedì, 27 Luglio 2021

ore:  13:15 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico e temporali forti dalle ore 13:00 fino alle ore 22.00 di Venerdì, 16 Luglio 2021.

ore:  15:33 | Codice giallo per vento forte e mareggiate sulla costa e l’Arcipelago fino al 14 luglio

ore:  12:27 | Allerta codice Giallo per temporali e mareggiate, domani, martedi 13 luglio dalle 8 alle 23.59

mercoledì, 24 luglio, 2013

http://www.antenna3.tv/2013/07/24/massa-rossi-%e2%80%9cpasso-avanti-per-l%e2%80%99industrializzazione-dell%e2%80%99area-eaton%e2%80%9d/

Mediavideo Antenna3

Massa, Rossi: “Passo avanti per l’industrializzazione dell’area Eaton”

di  Redazione web

eaton 3Un piano per rilanciare l’area industriale ex Eaton di Massa e riavviare sviluppo e occupazione sull’intera provincia di Massa e Carrara. A formalizzare l’avvio ufficiale sono le firme dell’accordo di programma per la reindustrializzazione e del protocollo per lo sviluppo l’industrializzazione ed il consolidamento occupazionale della Provincia di Massa Carrara, oggi a Palazzo Strozzi Sacrati. Firmatari dell’accordo Regione, Consorzio ZIA, Comune di Massa , Provincia di Massa Carrara e del protocollo Regione, Comune e Provincia, Consorzio Zia e Cgil, Cisl e Uil provinciali.

“Quello di oggi è  un passo avanti importante – ha detto il presidente della Regione Enrico Rossi – per la ripresa in questa provincia, una ripresa che vede nella reindustrializzazione dell’area abbandonata dalla multinazionale Eaton un tassello fondamentale. Solo così, creando le condizioni per acquisire l’area e renderla produttiva,  sarà possibile contrastare la disoccupazione in questo territorio ed evitare la dispersione di competenze professionali, di un sapere industriale prezioso per lo sviluppo di tutta la Toscana”.

Accordo di programma – L’accordo di programma che viene firmato oggi si inserisce all’interno del più generale piano di reindustrializzazione, tappa principale del percorso delineato dal Prs 2011-2015 e avviato con il successivo riconoscimento di “area di crisi complessa con impatto sulla politica industriale nazionale” da parte del Ministero dello sviluppo economico e con i protocolli d’intesa firmati dalla Regione nel marzo 2011 con Ministero ed Enti locali e nel novembre 2011 con gli Enti locali.

L’obiettivo è il rilancio del territorio, per dare continuità produttive alle aziende già insediate e creare un ambiente favorevole all’insediamento di nuove realtà produttive, anche attraverso attività di scouting per favorire investimenti esterni. Uno dei suoi punti di forza è il fatto che si tratta di un piano integrato, che mette insieme, cioè, tutti gli strumenti e le possibili soluzioni per favorire gli investimenti, rendere disponibili le aree, favorire l’occupazione, dare una soluzione ai problemi ambientali.

In particolare per quanto riguarda l’area Ex Eaton, l’accordo prevede il recupero e la riqualificazione dell’area e del relativo immobile per favorire un processo di reindustrializzazione mediante l’insediamento di attività industriali, ma anche artigianali e servizi.

Il soggetto attuatore del programma sarà il Consorzio ZIA (Zona Industriale Apuana), che si impegna a predisporre il progetto di fattibilità dell’intervento entro 90 giorni. La Provincia di Massa Carrara e il Comune di Massa favoriranno la realizzazione degli interventi, accelerando le procedure amministrative. La Regione attiverà tutti gli incentivi e gli strumenti di cui dispone per sostenere l’insediamento di attività produttive. Una volta che sarà stato valutato positivamente lo studio di fattibilità, la Regione, con una integrazione all’accordo, metterà a disposizione un cofinanziamento fino a 5 milioni di euro.

Protocollo – Siglato da Regione, enti locali, consorzio ZIA e organizzazioni sindacali, il protocollo prende atto della sottoscrizione dell’accordo e impegna i firmatari a collaborare per lo sviluppo, l’industrializzazione, il consolidamento occupazionale della zona in particolare attraverso attività di concertazione e confronto, confronto e condivisione dello studio di fattibilità con particolare attenzione per le prospettive di assorbimento occupazionale di lavoratori ex Eaton. In prospettiva ci si pone l’obiettivo di ulteriori attività di reindustrializzazione e la definizione di una nuova struttura di governance per il consorzio ZIA.

ore: 19:08 | 

comments powered by Disqus