ore:  14:13 | allerta colore giallo per temporali forti a partire dalle ore 00.00 Martedì, 27 Luglio alle ore 18.00 Martedì, 27 Luglio 2021

ore:  13:15 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico e temporali forti dalle ore 13:00 fino alle ore 22.00 di Venerdì, 16 Luglio 2021.

ore:  15:33 | Codice giallo per vento forte e mareggiate sulla costa e l’Arcipelago fino al 14 luglio

ore:  12:27 | Allerta codice Giallo per temporali e mareggiate, domani, martedi 13 luglio dalle 8 alle 23.59

ore:  12:55 | Codice giallo per temporali dalle 13 a mezzanotte di oggi 8 luglio

martedì, 2 luglio, 2013

http://www.antenna3.tv/2013/07/02/a-massa-carrara-non-si-trova-lavoro-impietosi-i-nuovi-dati-istat-a-massa-tasso-di-disoccupazione-al-132-quasi-il-doppio-della-media-toscana-e-ogni-giorno-chiudono-4-aziende/

Mediavideo Antenna3

A Massa Carrara non si trova lavoro, impietosi i nuovi dati Istat. A Massa tasso di disoccupazione al 13,2% quasi il doppio della media toscana. E ogni giorno chiudono 4 aziende.

di  Redazione web

Massa-panorama_A Massa Carrara non si trova lavoro e le imprese chiudono, queste le brutte notizie per i cittadini massesi dopo che l’Istat ha diffuso i dati riguardanti il tasso di disoccupazione per il mese di maggio 2013. Il prospetto è quanto mai preoccupante: Massa Carrara fa registrare un numero di disoccupati superiore alla media nazionale con il 13,2%, quasi il doppio rispetto alla media toscana che si attesta sul 7,8%.

Ma il dato che spaventa di più è forse quello che riguarda le imprese: le iscrizioni al registro delle attività imprenditoriali sono calate dell’8,1% , mentre le imprese attive continuano a diminuire, confermando l’allarmante dato del 2012 che vede chiudere nella provincia di Massa Carrara 4 attività al giorno.

Massa ha grandi potenzialità – sostiene Giacomo Bugliani, il candidato più votato alle ultime elezioni comunali – ma bisogna mettere in atto un’opera di riqualificazione radicale delle aree industriali dismesse e dare slancio al turismo, che appare quanto mai fermo soprattutto per la mancanza di strutture adeguate e di servizi, oltre che per il problema delle spiagge”.

Alessandro Volpi, a più di un mese dall’elezione a sindaco di Massa, continua nella sua politica di tagli alle spese “di Palazzo”, con la riduzione del numero di assessori, segretari e auto blu, ma rimane molto vaga la prospettiva politica sul rilancio dell’occupazione. Nel programma elettorale ovviamente il lavoro era fra le priorità: un tema decisivo per conquistarsi i voti di tutti i massesi stanchi di vedere la propria città paragonata continuamente ai livelli del Sud, per quanto riguarda occupazione e benessere sociale.

Alle elezioni amministrative di maggio non c’è voluto molto a superare nelle preferenze il principale avversario politico, ovvero Gabriella Gabrielli , sostenuta dal sindaco uscente Roberto Pucci. Con l’amministrazione Pucci, è bene ricordare, il tasso di disoccupazione si era impennato di ben 6 punti percentuali passando da un 8%, nella media regionale, a un 13% che rappresenta un record negativo per le città del centro-nord.

La sfida del lavoro per la giunta Volpi sarà quella decisiva per mantenere il consenso e quindi la promessa di voto dei cittadini. Ma ancora non si è mosso niente su questo fronte e i tagli agli sprechi fanno bene al bilancio, ma non garantiscono un futuro solido alle famiglie e alle imprese. Con questa amministrazione Massa riuscirà a svoltare?

da

The Blasting News. Il Magazine On Line di SuperMoney, il più grande sito italiano di confronto con più di 1.500.000 utenti mensili

ore: 19:11 | 

comments powered by Disqus