ore:  14:59 | allerta codice giallo per rischio temporali forti dalle ore 00:00 fino alle ore 14.00 di Domenica 1 agosto 2021., mareggiate dalle ore 15,00 alle 23,59 di Domenica 1 Agosto 2021

ore:  14:13 | allerta colore giallo per temporali forti a partire dalle ore 00.00 Martedì, 27 Luglio alle ore 18.00 Martedì, 27 Luglio 2021

ore:  13:15 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico e temporali forti dalle ore 13:00 fino alle ore 22.00 di Venerdì, 16 Luglio 2021.

ore:  15:33 | Codice giallo per vento forte e mareggiate sulla costa e l’Arcipelago fino al 14 luglio

ore:  12:27 | Allerta codice Giallo per temporali e mareggiate, domani, martedi 13 luglio dalle 8 alle 23.59

mercoledì, 5 giugno, 2013

http://www.antenna3.tv/2013/06/05/i-piu-ricchi-di-francia-germania-italia-e-svizzera-valgono-367-miliardi-di-dollari-il-piu-ricco-e-ingvar-kamprad-fondatore-di-ikea-aumenta-il-divario-tra-ricchi-e-poveri-quest%e2%80%99ultimi-priv/

Mediavideo Antenna3

I più ricchi di Francia, Germania, Italia e Svizzera valgono 367 miliardi di dollari. Il più ricco è Ingvar Kamprad, fondatore di Ikea. Aumenta il divario tra ricchi e poveri quest’ultimi privi di una rappresentanza politica che davvero rappresenti i loro interessi

di  Redazione web

Ingvar-KampradLo ha stabilito uno studio di Wealth-X, azienda con sedi in tutto il mondo che si occupa di pianificazione e gestione dei capitali e della ricchezza. I 25 soggetti di Francia, Germania, Italia e Svizzera valgono 367 miliardi di dollari, oltre 389 miliardi di euro.

Il più ricco Ingvar Kamprad, fondatore di Ikea che ostenta un patrimonio di circa 42 miliardi di franchi. I settori che dominano la speciale classifica sono quelli del tessile, dell’abbigliamento e dei beni di lusso. Subito dopo si piazzano la finanza, le banche e l’investimento.

La crisi ha favorito sempre di più i più ricchi e ha ricacciato nell’abisso anche cittadini che fino a pochi anni fa facevano parte della cosiddetta classe media. Con l’aumento del divario tra ricchi e poveri inoltre riemerge lo spettro della “lotta di classe”, con la differenza che mentre la classe dei più ricchi è ben coesa e agisce per tutelare i propri interessi, al contrario le classi “più povere” sono prive di una rappresentanza politica che davvero rappresenti i loro interessi, anteponendoli a quelli finanziari e di tenuta del sistema economico.

ore: 19:00 | 

comments powered by Disqus