ore:  14:13 | allerta colore giallo per temporali forti a partire dalle ore 00.00 Martedì, 27 Luglio alle ore 18.00 Martedì, 27 Luglio 2021

ore:  13:15 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico e temporali forti dalle ore 13:00 fino alle ore 22.00 di Venerdì, 16 Luglio 2021.

ore:  15:33 | Codice giallo per vento forte e mareggiate sulla costa e l’Arcipelago fino al 14 luglio

ore:  12:27 | Allerta codice Giallo per temporali e mareggiate, domani, martedi 13 luglio dalle 8 alle 23.59

ore:  12:55 | Codice giallo per temporali dalle 13 a mezzanotte di oggi 8 luglio

giovedì, 16 maggio, 2013

http://www.antenna3.tv/2013/05/16/alluvione-rossi-replica-a-cna-di-massa-carrara-ritardo-nei-pagamenti-dovuto-a-inadempienza-del-governo/

Mediavideo Antenna3

Alluvione, Rossi replica a Cna di Massa Carrara, ritardo nei pagamenti dovuto a inadempienza del Governo

di  Redazione web

rossi“Consiglio al presidente della Cna di Massa Carrara di indirizzare la lettera, che ha annunciato di volermi scrivere, al Governo. C’è infatti un solo motivo per cui non sono stati ancora pagati gli interventi compiuti dalle imprese dopo gli eventi alluvionali di novembre: nemmeno un euro dei 14 milioni stanziati dal governo è infatti, a oggi, arrivato in Toscana”.

Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi replica così all’intervento del presidente della Cna di Massa Carrara Dino Sodini che, preoccupato per il mancato pagamento, a sei mesi di distanza, dei lavori di somma urgenza affidati alle imprese locali, ha preannunciato una missiva al presidente della Regione.
.
“Mi sento totalmente solidale – prosegue Rossi – con le imprese che attendono di vedersi liquidare gli importi per i lavori compiuti. Posso garantire che noi, come Regione, abbiamo compiuto tutti gli atti necessari e nei tempi previsti: già a febbraio, appena divenuta esecutiva l’ordinanza del Dipartimento di Protezione Civile che dava l’avvio all’operatività regionale, abbiamo approvato il piano di interventi per le spese di soccorso, somma urgenza e smaltimento fanghi. E subito dopo è stata trasmessa alla Ragioneria di Stato la richiesta di impegno a favore degli enti locali che hanno commissionato i lavori. Il problema è che i soldi stanziati dal governo a inizio febbraio non sono ancora stati erogati”.

“Vorrei ricordare – prosegue il presidente – che, a seguito della dichiarazione dello stato di calamità, erano stati attribuiti 14 milioni di euro agli eventi alluvionali del novembre 2012 (la nostra richiesta era stata di 30). Di questi, una parte, cioè 5 milioni, sarebbero stati disponibili da subito, gli altri 9 dopo che fossero stati impegnati i primi 5. Il risultato è che a oggi, nonostante che la Regione sia stati adempiente nei tempi previsti, non si ha traccia né della prima né della seconda tranche. Abbiamo sollecitato più volte il governo e continueremo a farlo: ma su questo come su altri fronti relativi alle emergenze, si registrano, da Roma, gravi ritardi”.

“E’ quindi più che opportuno – conclude Rossi – che anche le associazioni economiche, le istituzioni locali e i parlamentari facciano sentire la loro voce per chiedere al governo il rispetto degli impegni presi. Uno Stato che è lontano dalla sofferenza e dalle esigenze dei cittadini e delle imprese è destinato solo a aumentare ulteriormente la sfiducia”.

ore: 17:28 | 

comments powered by Disqus