ore:  14:13 | allerta colore giallo per temporali forti a partire dalle ore 00.00 Martedì, 27 Luglio alle ore 18.00 Martedì, 27 Luglio 2021

ore:  13:15 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico e temporali forti dalle ore 13:00 fino alle ore 22.00 di Venerdì, 16 Luglio 2021.

ore:  15:33 | Codice giallo per vento forte e mareggiate sulla costa e l’Arcipelago fino al 14 luglio

ore:  12:27 | Allerta codice Giallo per temporali e mareggiate, domani, martedi 13 luglio dalle 8 alle 23.59

ore:  12:55 | Codice giallo per temporali dalle 13 a mezzanotte di oggi 8 luglio

giovedì, 9 maggio, 2013

http://www.antenna3.tv/2013/05/09/chiusura-cronache-unita-simoncini-%e2%80%9cpreservare-le-voci-del-territorio%e2%80%9d/

Mediavideo Antenna3

Chiusura cronache Unità, Simoncini: “Preservare le voci del territorio”

di  Redazione web

CONCITA DE GREGORIO“L’Unità deve essere preservata e soprattutto deve essere preservata la sua capacità di rappresentare i territori”, così l’assessore regionale al lavoro ed alle attività produttive Gianfranco Simoncini ha manifestato la propria solidarietà e quella della Regione Toscana ai dipendenti del quotidiano  L’Unità. L’assessore ha partecipato ad una delle due conferenze stampa gemelle organizzate dai giornalisti della testata a Firenze e Bologna per denunciare la volontà dell’azienda editrice di chiudere le redazioni della Toscana e dell’Emilia Romagna.

“Come Regione Toscana – ha detto Simoncini – siamo disponibili ad attivarci, insieme ai colleghi dell’Emilia Romagna, per sollecitare un tavolo per avviare il confronto con l’azienda. In questo momento difficile per l’editoria non possiamo perdere ulteriori voci, perchè il rischio è che ci sia un concentramento delle testate in mano a pochi grandi gruppi monopolisti. Dobbiamo sostenere anche le voci libere dell’informazione, anche radiotelevisiva. Per questo, pur in un contesto di razionalizzazione e grande attenzione alla spesa, il tema del sostegno all’editoria è prioritario”.

L’assessore  ha inoltre sottolineato l’importanza del lavoro svolto dalla redazione toscana de L’Unità e la grande attenzione riservata al tema del lavoro, elementi sottolineati anche dalla presenza all’iniziativa di numerosi rappresentanti istituzionali toscani, parlamentari, consiglieri regionali, rappresentanti della Provincia e del Comune di Firenze, delle Comunità montane, del mondo del sindacato regionale  e nazionale e dell’associazionismo.

“La chiusura delle redazioni della Toscana e dell’Emilia – spiega una nota diffusa dai giornalisti de L’Unità – fa parte di un piano industriale che prevede anche una riduzione della foliazione del giornale e un forte aumento del livello di solidarietà tra i lavoratori. Tagli a cui non corrisponde un adeguato piano di rilancio”. Secondo i lavoratori è incomprensibile la scelta della casa editrice Nuova Iniziativa Editoriale di diminuire la presenza della testata nelle regioni nelle quali si concentra il 40% del venduto e degli abbonamenti. “In un momento in cui la politica chiede a gran voce di ripartire dai territori – dice la nota – le scelte aziendali sembrano andare in senso diametralmente opposto”.

ore: 18:24 | 

comments powered by Disqus