ore:  14:59 | allerta codice giallo per rischio temporali forti dalle ore 00:00 fino alle ore 14.00 di Domenica 1 agosto 2021., mareggiate dalle ore 15,00 alle 23,59 di Domenica 1 Agosto 2021

ore:  14:13 | allerta colore giallo per temporali forti a partire dalle ore 00.00 Martedì, 27 Luglio alle ore 18.00 Martedì, 27 Luglio 2021

ore:  13:15 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico e temporali forti dalle ore 13:00 fino alle ore 22.00 di Venerdì, 16 Luglio 2021.

ore:  15:33 | Codice giallo per vento forte e mareggiate sulla costa e l’Arcipelago fino al 14 luglio

ore:  12:27 | Allerta codice Giallo per temporali e mareggiate, domani, martedi 13 luglio dalle 8 alle 23.59

mercoledì, 20 marzo, 2013

http://www.antenna3.tv/2013/03/20/massa-carrara-%e2%80%9csull%e2%80%99erosione-necessario-cambiare-strategia%e2%80%9d-staccioli-%e2%80%9clavori-a-rilento-e-fallimenti-a-ripetizione-affidiamoci-ad-altri-esperti%e2%80%9d/

Mediavideo Antenna3

MASSA CARRARA, “SULL’EROSIONE NECESSARIO CAMBIARE STRATEGIA” Staccioli, “Lavori a rilento e fallimenti a ripetizione: affidiamoci ad altri esperti”

di  Redazione web

erosione 1“Sull’erosione costiera è necessario cambiare strategia: continuare ad affidarci ai soliti esperti, responsabili fin qui di fallimenti a ripetizione, è controproducente”. E’ quanto dichiara Marina Staccioli, consigliere regionale del Gruppo Misto, in merito alla situazione delle spiagge di Massa Carrara.

“Non possiamo più permetterci di rinviare i lavori – aggiunge Staccioli – o di continuare a correggere il tiro su progetti che fin qui si sono rivelati disastrosi. Prima ci sono state le scogliere, poi i geotubi, poi il ritorno alle scogliere: e nel frattempo 14 milioni di euro buttati letteralmente a mare dalla Regione Toscana”.

“E’ necessario studiare soluzioni diverse – continua – cominciando a coinvolgere docenti e università fin qui rimaste inascoltate”.

Altro problema, quello del legname depositato sull’arenile dalle mareggiate. “Anche ieri la spiaggia di Marina di Carrara si presentava come una distesa di tronchi e rami – afferma la consigliera – proprio alle porte dell’apertura della stagione”.

“Non possiamo continuare a scaricare il problema e i costi sui Comuni e sui balneari – conclude Staccioli – la Regione coinvolga Autorità di bacino e Consorzi di bonifica”.

ore: 15:13 | 

comments powered by Disqus