Trecentomila euro dalla Regione per la ricostruzione e ristrutturazione di tre impianti sportivi danneggiati dall’alluvione di circa un mese fa. Si tratta di tre campi sportivi: due in provincia di Massa Carrara, a Ricortola e Pallerone, e uno in provincia di Grosseto, ad Albinia. L’assessore regionale al welfare e allo sport Salvatore Allocca e quelli provinciali Domenico Ceccotti (Massa Carrara) e Cinzia Tacconi (Grosseto), si sono incontrati oggi negli uffici di Novoli per firmare gli atti che mettono a disposizione la somma per gli interventi di ripristino.

“Le ferite della catastrofe di appena un mese fa – ha detto Allocca – sono purtroppo ancora aperte. Anche la ripresa delle attività sportive è comunque un segnale importante, verso il graduale e lento ritorno alla normalità delle cose. Avevamo questa disponibilità finanziaria per altri interventi che non sono stati realizzati e dopo la segnalazione ricevuta dalle amministrazioni provinciali di Massa Carrara e Grosseto abbiamo avviato le pratiche nel tempo più breve possibile. Non siamo in grado di finanziare il costo complessivo dell’intervento ma riusciamo comunque a dare un grosso aiuto a queste comunità duramente colpite”.

L’impianto che ha bisogno degli interventi più urgenti e costosi (240 mila euro la somma messa a disposizione dalla Regione, metà di quella necessaria) è quello di Pallerone, situato a pochi chilometri da Aulla. Utilizzato dalla ASD Palleronese, è stato gravemente danneggiato lo scorso 11 novembre dall’esondazione del Torrente Aulella. Un’altra alluvione, lo scorso 28 novembre, ha vanificato il lavoro che aveva permesso di ripulire il terreno di gioco. Oltre alla pulizia dei due rettangoli di gioco, vanno ricostruiti spogliatoi, segreteria, infermeria e impianti elettrico, idrico e di riscaldamento e la struttura per le attività ricreative (salone, cucina e servizi igienici). Il campo sportivo di Ricortola si trova invece a Marina di Massa, sul litorale. Il nubifragio dello scorso 11 novembre, che ha provocato l’esondazione del vicino torrente Ricortola, ha di fatto interrotto l’attività sportiva della ASD Ricortola 1972, che utilizza l’impianto di proprietà del Comune. Con 20 mila euro saranno effettuati interventi di pulizia sia del campo da gioco che delle strutture (uffici, punto di ristoro, vialetti di accesso). Attualmente i circa 250 ragazzi e bambini tesserati dalla società utilizzano altre strutture limitrofe.