mi è arrivato un sollecito (inesatto, ma non importa volevo solo discutere il problema di principio) da parte dell’ Unione di Comuni comunità Lunigiana e Comprensorio di bonifica 3 di Massa Carrara.
Mi viene richiesta una cifra (non elevata, meno di 19 €) per “regimentazione idraulica e manutenzione…ovvero sfalcio annuale della vegetazione sugli argini e sugli alvei, rimozione degli accumuli di inerti, manutenzione delle opere idrauliche, gestione degli impianti idrovori ed altro” in ambito provinciale.
Interventi sacrosanti: chi di questi tempi non ritiene tali interventi necessari e di primaria importanza, e che di questi si debbano fare carico i proprietari di immobili (non importa se costruiti abusivamente o meno?) ricadenti nel terriorio provinciale ?
Volevo solo togliermi alcune curiosità prima di pagare:
a) la percentuale di coloro che pagano questo contributo
b) quanto introitano gli enti beneficiari
c) come hanno utilizzato i fondi negli ultimi 3 anni
d) quale è stata la percentuale di ripartizione fra spese reali per interventi e spese per il consiglio di amministrazione ed altri incarichi di rappresentanza
e) dove termina il concetto di “opere di maggior rilievo, manutenzione straordinaria …che sono completamente a carico della Regione Toscana” citate nella loro lettera?.
Nella stessa si dice più volte che tali dati sono disponbili su un sito internet, che però non ho aperto perchè il sistema di sicurezza del mio PC ritiene inaffidabile. Forse potrebbe essere utile faceste conoscere questi aspetti a tutti i cittadini (anche quelli che non hanno più il Pc perchè sommerso…).
Grazie per vostre informazioni.

Pietro Baruffetti
cittadino massese