ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

giovedì, 29 dicembre, 2011

http://www.antenna3.tv/2011/12/29/castello-del-piagnaro-non-piu-barriere-con-i-nuovi-ascensori/

Mediavideo Antenna3

Castello del Piagnaro: non più barriere con i nuovi ascensori

di  Redazione

Il Castello del Piagnaro, a Pontremoli, potrà finalmente essere visitato anche da persone con disabilità, o comunque con difficoltà di deambulazione. La Regione Toscana, il Comune di Pontremoli e il ministero per i Beni e le Attività culturali hanno raggiunto l’accordo che consentirà di eliminare le barriere architettoniche esistenti, attraverso l’installazione di appositi ascensori. Il Castello è attualmente raggiungibile solo a piedi dopo una lunga salita, un limite per molti.

“Questo intervento completa una complessa operazione di recupero e di valorizzazione del Castello del Piagnaro e porterà certamente ad un aumento del flusso di visitatori – commenta l’intesa l’assessore regionale al turismo Cristina Scaletti -. Eliminare le barriere architettoniche con strumenti che si adattano al luogo, senza alterarne la bellezza, è necessario per rendere un bene culturale di questo livello davvero fruibile”.

Il castello ospita tra l’altro al suo interno il famoso Museo delle Statue Stele lunigianesi, che rappresenta la più importante struttura museale della Provincia di Massa-Carrara; tanto da contare già oggi intorno ai 12mila 500 visitatori all’anno. Sorto intorno all’anno mille con funzioni di difesa, deve il suo nome alle “piagne”, lastre in arenaria utilizzate in Lunigiana per realizzare i tetti delle abitazioni.

A fronte di un costo complessivo previsto di 1 milione e mezzo di euro, la Regione Toscana finanzierà l’intervento con un contributo di 900mila euro. Dallo Stato arriveranno 500mila euro e dal Comune di Pontremoli gli altri 100mila euro. I lavori inizieranno alla fine della prossima estate e si prevede che dureranno un anno circa.

ore: 13:17 | 

comments powered by Disqus