ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

giovedì, 22 dicembre, 2011

http://www.antenna3.tv/2011/12/22/presepe-vivente-interattivo-2011-a-massa-il-2526-dicembre-e-567-gennaio-dalle-1730/

Mediavideo Antenna3

Presepe Vivente Interattivo 2011 a Massa il 25,26 dicembre e 5,6,7 gennaio dalle 17,30

di  Redazione

Il Presepe Vivente Interattivo è una iniziativa originale e unica (non si hanno notizie di cose analoghe nel mondo), nato dalla volontà dei giovani di Azione Cattolica di Massa (MS), per aiutare i propri concittadini ad accogliere il Nuovo Millennio Cristiano con un approccio vivo ed entusiasmante, nello spirito dell’autentico presepe francescano.

Infatti, è stato realizzato per la prima volta nel Natale del 1999 in occasione dell’inizio del Grande Giubileo e quest’anno torna con la 5° edizione per la città di Massa.

L’originalità è data dal fatto che i personaggi del presepe (quasi 200) non solo sono vere persone, vestite nei costumi dell’epoca della nascita di Gesù, ma anche che ognuno impersona un ebreo, un arabo, un africano, un romano di duemila anni fa: ognuno ha un suo nome e una sua storia, un modo di vivere e di pensare che esprime all’interno di un canovaccio, non solo con gli altri figuranti, ma anche con i visitatori. Elementi questi che vengono impreziositi dall’ambientazione affascinante e suggestiva del Castello Malaspina di Massa e della rocca medioevale circostante: un contesto ideale per ricreare l’atmosfera di Betlemme e Gerusalemme di 2000 anni fa.

Nella nostra provincia di Massa Carrara esistono molte rappresentazioni del presepe, vuoi sotto la forma per presepe meccanico, vuoi come presepe vivente: questa nostra idea vuole essere un andare oltre le ricostruzioni storiche ed essere una occasione di prima evangelizzazione, di catechesi esperienziale, e di annuncio del messaggio della nascita del Salvatore.

L’intento degli organizzatori, infatti, è quello di permettere ad ogni visitatore di entrare in Betlemme e in Gerusalemme, entrando in relazione con gli abitanti del tempo, fino ad incontrare un piccolo bambino in braccio alla sua mamma: Joshua. Le prime cose che un visitatore sentirà, saranno il saluto “Ave” dei soldati romani a guardia del censimento e poi un lungo susseguirsi di volti che saluteranno con “Shalom” oppure qualche “Salam” e tante parole e tante storie da ascoltare, da condividere e da portare a casa.

Mentre nella precedente edizione del 2008 si è voluto sottolineare il tema con l’anno che la Chiesa Universale ha dedicato alla Parola di Dio, per questa edizione 2011 la sottolineatura è quella dell’accoglienza, indicata dal titolo “e venne ad abitare in mezzo a noi”: la nascita del piccolo Gesù, infatti, vuole simboleggiare l’accoglienza dell’altro, del diverso, dello straniero, del povero, di ogni tempo e nazione.

Nello specifico le rappresentazioni avverranno nel giorno di Natale e quello successivo (25 e 26 dicembre), e il 5-6-7 gennaio in occasione dell’Epifania: l’ingresso è gratuito, ma regolato da biglietti orari che permetteranno l’accesso graduale dei visitatori, dalle ore 17,30 in poi con l’ultimo accesso permesso dalle ore 21.30.

ore: 18:28 | 

comments powered by Disqus