ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

mercoledì, 30 novembre, 2011

http://www.antenna3.tv/2011/11/30/pedofilia-la-spezia-arrestato-46enne-con-precedenti-gia-condannato-in-appello-per-adescamento-minori-a-massa-carrara-il-pedofilo-ha-reiterato-il-reato/

Mediavideo Antenna3

PEDOFILIA LA SPEZIA ARRESTATO 46ENNE CON PRECEDENTI Già condannato in appello per adescamento minori a Massa Carrara, il pedofilo ha reiterato il reato

di  Redazione

Già condannato in appello per adescamento minori a Massa Carrara, il pedofilo ha reiterato il reato.Questi soggetti non dovrebbero essere lasciati a piede libero.

Pedofilia, incastrato da una telefonata Uno spezzino 46enne aveva già precedenti a Massa-Carrara. La Spezia. Emergono nuovi dettagli dalle indagini condotte dalla squadra Mobile della Spezia che hanno fatto scattare le manette per un cinquantaduenne spezzino accusato di aver avvicinato e moltestato alcuni minori.

A peggiorare la posizione dell’uomo, già incastrato da alcune immagini compromettenti rinvenute sul suo cellulare in cui si ritraeva in atteggiamenti ambigui con dei ragazzini, una conversazione telefonica registrata in cui esprimeva forte disappunto per non essere riuscito a trarre in inganno un’altra ignara vittima. L’uomo, lavoratore saltuario, pedinava e segnava tutti gli spostamenti delle sue potenziali vittime e puntualmente segnava tutto in un’agenda.

Il quarantaseienne come zone d’azione prediligeva tutte le aree dove si potevano trovare dei ragazzini come scuole, palestre, in alcuni casi arrivava a seguire le sue ‘prede’ sui mezzi pubblici fotografandoli e archiviando tutto nel cellulare e nell’agenda. La tecnica di adescamente era sempre la solita: l’orco si avvicinava chiedendo informazioni ed indicazioni stradali. Molti ragazzi si sono salvati rifiutando di dare ed avere contatti con un uno sconosciuto. Stando alle indagini, l’uomo ha già avuto precedenti specifici riconducibili all’adescamento ed all’abuso di minore. Questi fatti risalgono a due anni fa a Massa Carrara, quando era stato trovato in un luogo appartato con un minorenne. In quell’occasione venne arrestato e condannato in appello

ore: 13:52 | 

comments powered by Disqus