ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

sabato, 26 novembre, 2011

http://www.antenna3.tv/2011/11/26/lunigiana-la-nostra-passione-noi-ripartiamo-da-qui-nasce-comitato-spontaneo-operatori-del-territorio-lunigianese/

Mediavideo Antenna3

Lunigiana la nostra passione: noi ripartiamo da qui Nasce Comitato spontaneo operatori del territorio Lunigianese

di  Redazione

A un mese dall’alluvione si contano i danni anche lì dove non ha piovuto, dove il territorio è presidiato e rappresenta la prima fonte di sostentamento per aziende agricole, imprese artigiane e operatori turistici. Proprio per questo gli imprenditori lunigianesi hanno deciso di unirsi per mandare, con forza, un messaggio: l’alluvione che ha colpito così drammaticamente parte del centro abitato di Aulla, non ha provocato frane sul crinale, non ha interrotto le vie di collegamento e, a parte pochi borghi particolarmente colpiti, in cui la situazione sta tornando velocemente a regime, i paesi sono normalmente raggiungibili.

Un messaggio incontrovertibile e nello stesso tempo di speranza per chi si è visto penalizzato da una forte esposizione sui mass media. Di fronte a quest’emergenza gli imprenditori lunigianesi hanno risposto rimboccandosi le maniche e facendo squadra. Una riunione che si è svolta nei giorni scorsi ha portato alla nascita del “Comitato spontaneo operatori del territorio Lunigianese”.

«Più di sessanta persone – spiega Barbara Maffei, imprenditrice dell’azienda agrituristica Montagna Verde, Centro Visita del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano – si sono sedute intorno a un tavolo per individuare strategie concrete e attuabili di rilancio collettivo, partendo da proposte spendibili nell’immediato per far fronte alla situazione di stallo, dal punto di vista turistico-economico, che si è venuta a creare a seguito degli ultimi eventi alluvionali, ma anche per trovare strade efficaci per costruire un “prodotto turistico” più forte».

Il comitato sta valutando le azioni da sviluppare nel breve, medio e lungo periodo per la promozione del “sistema Lunigiana”; iniziative e proposte da presentare agli organi istituzionali e con questi condividerle. Le Amministrazioni comunali, il Parco Nazionale e alcune associazioni hanno già dato la loro adesione e presto inizierà la pianificazione di azioni concrete.

Ne è un esempio la proposta di Legambiente, i pacchetti di vacanze ‘Natale alle Cinque Terre, Val di Vara e Lunigiana’. Gli operatori, inoltre, stanno organizzando una serie di eventi e manifestazioni all’insegna dello slogan ‘Lunigiana la nostra passione: noi ripartiamo da qui’.

«Nei primi giorni successivi all’alluvione sono stati molti i cittadini dell’Appennino che hanno aiutato la Lunigiana, la Valle del Vara e le Cinque Terre a liberarsi dal fango.- dice Fausto Giovanelli, presidente del Parco-  Ora superata la prima emergenza se ne prospetta un’altra altrettanto insidiosa: il crollo delle presenze nei ristoranti e negli alberghi. Come è successo all’Aquila ci sono effetti mediatici delle calamità che allontanano turisti e visitatori, che moltiplicano il danno prodotto dagli eventi naturali. Cento operatori si sono riuniti al castello di Terrarossa con lo slogan: “Se vuoi aiutare la Lunigiana Vieni in Lunigiana”.

E io rilancio, con forza,  questo appello. Visitate Centri visita, gli agriturismi,le strutture ricettive, la Via dell’Amore e i sentieri alti delle Cinque Terre e della Luinigiana e della Val di Vara. E’ il modo migliore per essere solidali e gustare prodotti e bellezza dei Parchi e dei territori».

Tra le tante proposte in programma vi è anche la partecipazione a ‘La Fattoria in città’, iniziativa che si svolgerà domenica 27 novembre, per tutto il giorno, alla Spezia in piazza del Marcato, dove saranno presenti anche i produttori della Val di Vara.

L’invito, quindi, è quello di visitare la Lunigiana e di non perdere l’occasione di assaggiarne le primizie e lasciarsi ammaliare dall’incanto degli antichi borghi.

ore: 13:32 | 

comments powered by Disqus