ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

venerdì, 25 novembre, 2011

http://www.antenna3.tv/2011/11/25/ceccobao-%e2%80%9cun-tavolo-tecnico-per-risolvere-i-problemi-della-lucca-aulla%e2%80%9d/

Mediavideo Antenna3

Ceccobao: “Un tavolo tecnico per risolvere i problemi della Lucca-Aulla”

di  Redazione

“Subito un tavolo tecnico per affrontare i problemi della linea Lucca-Aulla”, a dirlo è l’assessore regionale ai trasporti Luca Ceccobao, commentando l’incontro che si è svolto ieri a Piazza al Serchio (Lu) tra Regione Toscana, Trenitalia e pendolari e istituzioni locali. ”Si tratta di una ferrovia molto importante per il territorio della Garfagnana – ha proseguito l’assessore –  e molto utilizzata da studenti e pendolari. L’andamento della puntualità nell’ultimo anno è stato troppo al di sotto della media regionale, non possiamo continuare ad accettarlo”.

L’incontro che si è svolto ieri fa parte di una serie di appuntamenti (previsti anche dal contratto di servizio tra Regione e Trenitalia) periodici promossi dalla Regione per confrontarsi direttamente con gli utenti raccogliendo critiche e suggerimenti per migliorare il servizio.

“La Lucca –Aulla soffre dei problemi delle altre linee diesel della regione – ha aggiunto l’assessore – soprattutto della mancanza di materiale rotabile, in costante manutenzione per un consumo anomale dei bordini delle ruote. La Regione, come è stato detto ieri, non è soddisfatta dell’andamento attuale e per questo darà vita ad un tavolo tecnico con Trenitalia e le istituzioni del territorio, per entrare nel  merito dei problemi della linea e trovare soluzioni realistiche. Gli amministratori locali e i pendolari chiedono semplicemente di tornare alla normalità, una richiesta del tutto legittima che dobbiamo sostenere nei confronti di Trenitalia”.

All’incontro di ieri erano presenti funzionari regionali che hanno esposto l’analisi del monitoraggio effettuato con la linea e la controparte, ovvero Trenitalia, che ha risposto dell’andamento del servizio. E’ stato ricordato che la puntualità media della linea è dell’85%, ben al di sotto della media regionale (che si attesta attorno al 92%). Per questo la Regione ha costantemente multato Trenitalia per il non raggiungimento di quanto previsto dal contratto di servizio ed ha risarcito i pendolari della Garfagnana attraverso ’bonus’ per l’acquisto dell’abbonamento.

“Ma non ci interessa dare bonus, sebbene li troviamo un atto dovuto per chi subisce un disagio – ha concluso l’assessore – ci interessa far arrivare i treni in orario. Purtroppo servirebbero treni nuovi, ma le ultime notizie che ci arrivano sono allarmanti. Di fronte ai tagli di 430 milioni al trasporto ferroviario, ennesima eredità del Governo Berlusconi, Trenitalia ha bloccato le forniture di treni nuovi, che comprendevano anche materiale diesel.”

Il dibattito che si è sviluppato nell’incontro ha visto l’intervento di molti pendolari, che hanno evidenziato una situazione di oggettiva criticità, sia per quanto riguarda l’affidabilità del servizio che la puntualità. Tra gli interventi che si sono succeduti, anche quelli del consigliere regionale Ardelio Pellegrinotti, dei parlamentari del PD Raffaella Mariani e Andrea Marcucci e del sindaco di Piazza al Serchio Paolo Fantoni, intervenuto in rappresentanza dei comuni interessati dalla linea.

ore: 17:52 | 

comments powered by Disqus