ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

martedì, 22 novembre, 2011

http://www.antenna3.tv/2011/11/22/sel-no%e2%80%9d-ad-una-societa-mista-pubblico-privata-che-gestisca-i-rifiuti-da-piombino-a-massa-carrara/

Mediavideo Antenna3

SEL: no” ad una società mista pubblico- privata che gestisca i rifiuti da Piombino a Massa Carrara

di  Redazione web

Per dire “no” ad una società mista pubblico- privata che gestisca i rifiuti da Piombino a Massa Carrara, Sinistra Ecologia e Libertà ha organizzato una serie di iniziative, locali e regionali, in cui spiegherà le ragioni del suo rifiuto al gestore di area vasta, ma anche le proposte alternative per risolvere il problema dei rifiuti e quello ambientale. Ne hanno parlato ieri mattina il vicesindaco Martina Nardi, il consigliere di Sel Cesare Lorieri, Mario Ricci della segreteria regionale di Sel  e Carlo Paolini, anche in veste di presidente di Asmiu. Intanto Sel presenterà un ordine del giorno in consiglio comunale (lo farà in tutti e 111 comuni dell’Ato costa) in cui spiegherà ufficialmente la sua contrarietà alla decisione presa dall’assemblea consortile dell’Ato Toscana Costa di affidare il servizio integrato dei rifiuti ad una società mista pubblico- privata (40% privata e 60% pubblica). <<Una decisione presa arbitrariamente_ dice Mario Ricci_ a cui ci opporremo in una battaglia politica che faremo in tutti i comuni>>. Intanto però pare che entro il 31 dicembre 2011 i comuni dell’Ato di costa dovranno avviare  il percorso di selezione attraverso bando pubblico, per la scelta del socio privato e sottoscrivere entro dicembre 2012 il contratto di servizio con il vincitore. Secondo Sel questo comporterà un aumento dei costi per i cittadini, quasi triplicati, a causa del passaggio da tassa a tariffa. <<In Toscana_  continua Paolini_ le esperienze di gestione miste dei rifiuti non sono confortanti. Abbiamo visto crescere, noi per primi, il ruolo eccessivo dei soci privati, sapendo che il loro fine ultimo è fare utili e non pensare al bene dei cittadini. Chiediamo più garanzie>>. Nell’Odg Sel chiederà all’amministrazione comunale di “presentare le azioni che si intendono avviare per il raggiungimento del 65% della raccolta differenziata entro il 2012 e le concrete iniziative per la riduzione dei rifiuti”. In un convegno previsto per il 24 novembre a Palazzo Bourdillon alle 17,30, Sel presenterà anche le sue idee sul futuro dei rifiuti, la loro gestione e le strategie per il recupero e il riciclaggio.

ore: 20:19 | 

comments powered by Disqus