ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

lunedì, 7 novembre, 2011

http://www.antenna3.tv/2011/11/07/lunigiana-rossi-%e2%80%9cattivata-la-commissione-europea-per-ottenere-altre-risorse%e2%80%9d-85-milioni-destinati-alla-lunigiana/

Mediavideo Antenna3

Lunigiana, Rossi: “Attivata la Commissione europea per ottenere altre risorse”. 85 milioni destinati alla Lunigiana

di  Redazione

85 milioni di euro. E’ la cifra destinata alla Lunigiana dopo l’alluvione che ha colpito la zona lo scorso 25 ottobre. 60 milioni arriveranno dalla Toscana, grazie anche all’accisa di 5 centesimi sulla benzina, e 25 dallo Stato. “In queste ore stiamo verificando l’ipotesi di chiedere al governo di attivare il fondo di solidarietà dell’Unione Europea”, ha detto Enrico Rossi oggi in visita nelle aree alluvionate. “Abbiamo attivato un contatto con Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione europea. Lo abbiamo fatto insieme a Claudio Burlando, presidente della Liguria, regione colpita anch’essa duramente dal maltempo.”

Rossi, incontrando la stampa presso la Sala operativa di Aulla, ha definito in 5 punti l’intervento pubblico in Lunigiana. “In primo luogo interverremo per pagare l’emergenza di queste prime settimane, e non saranno poche le risorse destinate a questo scopo. Subito dopo risarciremo i cittadini che hanno subito danni alle loro case e perso le automobili (oltre 700 censite ad oggi, ndr). La terza fase riguarderà il risarcimento alle imprese che hanno subito danni e che hanno dovuto interrompere la loro attività. Poi – ha proseguito Rossi – ci saranno da ricostruire le infrastrutture distrutte o rovinate dall’alluvione, e penso in primo luogo agli argini, ai ponti, alle strade. Non ultimo per importanza sarà l’intervento di consolidamento dell’equilibrio idrogeologico della zona, a partire dalla messa in sicurezza delle aree franose e dalla manutenzione delle aree boschive.”

Per seguire da vicino i lavori Enrico Rossi sarà tutti i lunedì ad Aulla, nella veste di Commissario governativo. “Nominerò anche un vicecommissario con compiti operativi – ha continuato. E la Regione Toscana sarà presente con i suoi tecnici per delineare anche nuovi strumenti di pianificazione urbanistica a partire dall’area di Aulla.”

Appena arrivato in zona, stamattina, Enrico Rossi aveva sorvolato in elicottero l’intera area colpita dal maltempo, insieme alla responsabile della Protezione civile regionale Maria Sargentini che coordina tutti gli interventi dell’emergenza. Durante il volo hanno fatto tappa a Parana “Le persone si lamentano naturalmente dell’isolamento a cui sono costrette, ha detto Enrico Rossi, ma sono pienamente consapevoli degli sforzi che stiamo facendo per assisterli e ricollegare il borgo con la viabilità normale. Hanno inoltre apprezzato l’invio di un medico, le attività di rifornimento e la rimozione dei rifiuti accumulati in questi giorni. Li ho informati che per realizzare il ponte serviranno più di 20 giorni. Loro sono determinati a rimanere nelle loro case. Per questo stiamo valutando se sia possibile realizzare in pochi giorni una passerella pedonale per consentire la ripresa dei collegamenti anche se ancora in forma parziale. Inoltre tra meno di un mese – ha conclsuso il presidente – sarà pronto il ponte Bailey progettato e realizzato dall’esercito in accordo con la Provincia di Massa e Carrara.”

ore: 13:40 | 

comments powered by Disqus