ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

sabato, 22 ottobre, 2011

http://www.antenna3.tv/2011/10/22/francesco-bennati-del-movimento-dei-%e2%80%9crottamatori%e2%80%9d-pd-punta-il-dito-contro-l%e2%80%99amministrazione-locale-di-massa-e-sul-caro-mense-scolastiche/

Mediavideo Antenna3

FRANCESCO BENNATI, DEL MOVIMENTO DEI “ROTTAMATORI” PD, PUNTA IL DITO CONTRO L’AMMINISTRAZIONE LOCALE DI MASSA E SUL CARO MENSE SCOLASTICHE

di  Redazione web

L’arrivo di Striscia La Notizia a Massa ha suscitato, come normale che sia,  l’interesse cittadino e risollevato il coperchio sul piatto bollente del caro mense scolastiche. Se le telecamere di Canale 5 arrivano sul posto qualcosa che non va chiaramente è rilevante e, ancora una volta, si punta il dito contro l’amministrazione comunale di Massa, esordisce Francesco Bennati, esponente della corrente dei “Rottamatori”, così come si fanno chiamare, gli aderenti alla frangia politica di stampo Pd, precedentemente legati al sindaco di Firenze Matteo Renzi. Il caro mense, afferma Bennati è una questione che potrebbe essere risolta con la semplice predisposizione di un centro di Cottura unico: “Nell 2011, secondo Bennati, i sistemi tecnologici  a disposizione permettono una forte diminuzione dei costi, senza incidere sulla qualità degli alimenti, non solo, ma  utilizzando il sistema di conservazione ad atmosfera controllata, la freschezza e la qualità dei cibi sarebbero garantite fino alle varie scuole. Avere un unico punto di cottura garantirebbe, inoltre, un notevole risparmio sia di personale, sia di materiali, minori scarti di produzione, maggior controllo degli alimenti e delle postazioni di produzione; soprattutto maggiori controlli, dato che un’unica sede si controlla meglio di 30”. Secondo l’esponente dei rottamatori il caso delle mense rischia di diventare una vera gatta da pelare per il governo locale se non debitamente affrontato nei termini giusti. Il problema, tuttavia, è più generale, prosegue Bennati che stigmatizza gli eccessivi costi della politica locale a cominciare del numero degli assessori, ben 10 a Massa con 4 delegati, a fronte dei soli 8 di Firenze, che è ben 6 volte più estesa della città apuana. Concludendo, ricorda Francesco Bennati, se questa amministrazione non è in grado di fare il suo “mestiere”, lasci spazio a chi è in grado di assumersi le proprie responsabilità, senza scaricare sui cittadini i problemi che non si hanno il coraggio di affrontare”.

ore: 19:51 | 

comments powered by Disqus