servizio completo alla pagina telegiornale 31.08.11

C’erano una volta i topi lungo il fiume. Non è l’inizio, ennesimo e classico, di una storiella per bambini, ma il preludio di un fatto di cronaca, che accade, da tempo, lungo il corso del fiume Brugiano, a Marina di Massa. La segnalazione proviene dal movimento Gioventù Italiana che, con tanto di bandiera e segnaletica anti-ratti si è fatta portavoce di una singolare, ma goliardica iniziativa. Topi, non solo lungo il fiume, ma anche nelle case, segnala il responsabile provinciale Andrea Di Nino, che parla di diverse segnalazioni di residenti della zona.

La presenza dei roditori non è l’unica questione secondo Gioventù Italiana: la zona, a vocazione residenziale, durante la stagione estiva si riempie di turisti che occupano le case e le villette a schiera che costeggiano il fiume. Il movimento politico segnala in un paio di punti, limitrofi al corso d’acqua, due piccole discariche a cielo aperto; in una, ricorda il responsabile Andrea di Nino, trovano spesso riparo alcuni barboni e senza tetto in genere.

Derattizzare e bonificare sono pertanto le parole d’ordine per Gioventù italiana.