servizio completo alla pagina telegiornale 31.08.11

Il presidente della provincia Osvaldo Angeli convoca un incontro con gli amministratori locali e i parlamentari che ci rappresentano al governo, per discutere sull’attuale manovra finanziaria e sulle nuove proposte che riguarderanno le province, ma la sala della Resistenza rimane quasi vuota. Mancano all’appello proprio i parlamentari, soprattutto quelli che vorrebbero l’abolizione della provincia di Massa Carrara e dunque la discussione è sterile. Mancavano anche tutti i consiglieri regionali, sia di maggioranza che di opposizione. L’unica scusante  è che l’incontro era previsto per un’altra data e che la nuova convocazione potrebbe aver spiazzato i programmi dei politici. In ogni caso Angeli si appella agli onorevoli Evangelisti (IdV), Barani (PdL) e Rigoni (Pd), affinchè possano trovare il tempo di sedersi ad un tavolo con gli amministratori. Il punto, secondo Angeli, rimane uno solo:

Il pericolo per provincia di Massa Carrara e comune di Comano non è ancora scongiurato: sulla carta  Cesare Leri rimane il sindaco di un comune che dovrebbe essere accorpato a quello più vicino, perché di soli 700 abitanti. Presenti il sindaco di Massa Roberto Pucci e quello di Carrara Angelo Zubbani: entrambi erano a Milano lunedì scorso con la loro fascia tricolore a manifestare contro la manovra taglia enti. Adesso aspettano di capire cosa succederà al Governo, perché la manovra, pur senza l’eliminazione della provincia di Massa Carrara, rimane pesantissima