I carabinieri della stazione di Carrara hanno arrestato due giovani sorelle di Carrara, per aver estorto denaro mediante minacce ad una loro amica. In seguito alla denuncia della donna, i militari dell’Arma hanno colto sul fatto le due sorelle mentre nascondevano sotto uno zerbino i soldi appena consegnati dalla loro giovane conoscente. In particolare, in altre circostanze in cui le ragazza si erano incontrate, le minacce erano state precedute da percosse a cui erano seguite lesioni personali e vessazioni verbali. Conscia quindi della reale possibilità che dalle parole le due sorelle sarebbero passate ai fatti, la «vittima» aveva deciso di aderire alle pressanti richieste di denaro e consegnava i soldi. L’arresto delle due ragazze, operato con la massima discrezione dai carabinieri, nella mattinata odierna è stato convalidato dal tribunale di Massa. Il giudice ha applicato la misura cautelare degli arresti domiciliari