E’ stato individuato e già denunciato dalla Guardia Forestale la persona che, senza intenzione, ha provocato il grave incendio che da ieri pomeriggio divampa tra Cerro Grosso e Cerreta, al confine tra i comuni di Montignoso e Strettoria. Si tratta di un anziano agricoltore che, con poca attenzione, ha dato fuoco ad alcuni residui e non è poi stato capace di controllare le fiamme. Le fiamme sono scoppiate ieri mattina, in una zona già divorata da un altro incendio qualche giorno fa; da mezzogiorno di ieri sono operativi tre elicotteri regionali e un canadair, mentre i vigili del fuoco da Massa sono intervenuti con un’autobotte per il rifornimento delle vasche. Questa notte la zona investita dalle fiamme; oggi sul posto hanno lavorato cinque mezzi della protezione civile nazionale (3 Canadair, 2 elicotteri), che si sono aggiunti ai 3 elicotteri dell’organizzazione antincendi della Regione Toscana, attivi fin dall’alba. Il Corpo Forestale dello Stato e i Vigili del Fuoco sono stati impegnati assieme alle associazioni volontarie dell’antincendio boschivo per un totale di oltre cento persone al lavoro. Il rogo ha distrutto circa 70 ettari di vegetazione. Al momento l’incendio è sotto controllo e si sta bonificando l’area.

Anche dall’assessore regionale all’agricoltura Gianni Salvadori, che questa mattina ha fatto un sopralluogo nella zona, l’appello al rispetto delle norme di prevenzione per il periodo estivo.