E’ emergenza idrica anche a Massa e il comune, tenendo conto delle segnalazioni di Enel Rete Gas sulla riduzione delle fonti di approvvigionamento dell’acquedotto, ha emesso un’ordinanza per limitare il consumo di acqua per fini non domestici. Per assicurare l’erogazione dell’acqua potabile per gli usi igienico-sanitari e domestici della popolazione, sono vietati l’irrigazione d’orti e giardini e il lavaggio di autovetture con acqua dell’acquedotto pubblico fino al 25 settembre. Chi non rispetterà l’ordinanza sarà punito con multe da 50 a 500 euro. In merito però arriva la segnalazione di un cittadino: dall’impianto d’irrigazione delle aiuole pubbliche lungo viale della Stazione ogni giorno vengono dispersi ingenti volumi d’acqua lungo i marciapiedi e la carreggiata stradale. Segnalazione che il dirigente comunale ha già prontamente fatto presente al settore ambiente per eliminare il disservizio.